food photography

FOOD PHOTOGRAPHY – QUALCHE CONSIGLIO PER FOTOGRAFARE IL CIBO – 1a parte

In questo primo articolo condividiamo alcuni piccoli trucchi e consigli per chi si vuole avvicinare alla Food Photography

Ormai è maniacale: impossibile resistere a fotografare un piatto sia per semplice condivisione “social” sia come fondamentale mezzo di comunicazione  per chi lavora nel settore . La foto giusta racconta una storia, supporta il food blogger,  conferma una serata, esalta la bellezza di un piatto, di un cibo e perchè no..di una verdura :).  Abbiamo raccolto alcuni consigli che svilupperemo in diversi articoli per chi vuole perfezionare la tecnica della food photography (parte integrante dello still life).

  • CREA IL TUO PROGETTO SU CARTA

Non preoccuparti dei dettagli, abbozza alcuni schizzi sulla storia che vuoi raccontare, pensa agli oggetti di scena da utilizzare, decidi i colori e prendi appunti sull’illuminazione. Questo ti aiuterà a dare vita all’immagine mentale che avevi quando hai progettato la foto, ti farà  risparmiare tempo.

Non solo i fotografi, ma anche i grandi chef realizzano un  vero e proprio progetto prima di passare alla creazione del piatto. Su questo tema è stato pubblicato un libro  che raccoglie gli schizzi più interessanti degli chef, perchè l’estetica del piatto è importante quanto il gusto stesso del cibo (lo puoi acquistare qui: CHEF’S DESIGN – NOMOS EDIZIONI)

Chef's design

  • ESALTA LA CARATTERISTICA PRINCIPALE DEL PIATTO/CIBO CHE FOTOGRAFI

Qual è la caratteristica principale di quel piatto o quel cibo? E’ la freschezza, la consistenza, il colore,  la forma? Molto importante è anche la sensazione che suscita, può essere comfort, comodità, salute.

  • USA IL TREPPIEDI (SCONTATO?..)

Usando il cavalletto si riesce ad impostare una scena migliore perchè si sa esattamente come risulterà l’inquadratura (oltre a ridurre le vibrazioni). Molti dei piatti si fotografano dall’alto.

  • USA LA LUCE NATURALE (IL FLASH E’ VIETATO)

Non usare lampade a soffitto o altre luci artificiali. Spostati per trovare la fonte di luce migliore (non devi per forza stare in cucina).

  • TROVA L’ANGOLAZIONE MIGLIORE

Le angolazioni più popolari di solito sono: dall’alto, a 45° e dirette. Non sempre vanno bene e non per tutti i cibi. Il modo più semplice per trovare l’angolo giusto, quello che dà luce al piatto, è provarli tutti e 3 e metterli a confronto. Ad esempio una pizza non ha un bell’aspetto quando viene ripresa direttamente in quanto è un soggetto piatto, quindi l’angolo migliore è dall’alto. Al contrario, fotografare dall’alto un hamburger farebbe perdere tutti gli strati succosi e la sua angolazione è quella diretta.

Questi sono i primi 5 consigli per i fotografi principianti. Per chi non riesce a dedicare tempo e risorse a quest’arte l’unica alternativa è affidarsi a un food photographer.

Se se sei un Food Photographer e vuoi contribuire o fare conoscere i tuoi lavori puoi iscriverti qui!!

Torneremo presto con altri piccoli trucchetti da seguire. Stay Tuned and Good Shots!!!

0 comments on “FOOD PHOTOGRAPHY – QUALCHE CONSIGLIO PER FOTOGRAFARE IL CIBO – 1a parteAdd yours →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *